Deprecated: Function ereg() is deprecated in /membri2/krilu/inc/includes.inc on line 128

Deprecated: Function ereg() is deprecated in /membri2/krilu/inc/includes.inc on line 132

Deprecated: Function ereg() is deprecated in /membri2/krilu/inc/includes.inc on line 134

Deprecated: Function ereg() is deprecated in /membri2/krilu/inc/includes.inc on line 136
Krilù Home page - Poeti e ... - Poeti tra fiori e giardini
Deprecated: Function ereg() is deprecated in /membri2/krilu/inc/hpage.inc on line 113

Citazione del momento :  "Il complimento è un bacio dato attraverso un velo."   Victor Hugo

Cliccare per accedere al mio Blog


Comunicazione




Visitate
sul blog

LA VOSTRA ARTE
DI CARLA COLOMBO

la vetrina on line
dedicata a
KRILU'
(poesie, racconti e...altro)



Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/krilu/plugins/adm_membres/boxmemb.inc on line 4

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/krilu/plugins/adm_membres/boxmemb.inc on line 4
Connessione...
 Lista utenti registrati Membri: 70

membri 15 ultimi membri:
   diny57   Harley1   Harleymare   Harley   Gualty   nuvolotta   valkiro   test   mamaha   fralicom   emanuela   Andbeat   sissi71   Ambra   alessandra   

Your nickname:

Password:

[ Password persa ? ]


  Utente online: 0
  Anonimi online: 2

Visite totali Visite totali: 456528  

Webmaster - Infos

Ip: 162.158.78.199

Consigli e ricette



Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > animali


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > bellezza


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > casa


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > cibi e bevande


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > guardaroba


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > piante e fiori


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > salute


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > antipasti


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > primi piatti


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > secondi piatti


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > contorni


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > piatti freddi e insalate


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > dolci e dessert


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > bevande


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > pizze, focacce, quiche

Poeti e ... - Poeti tra fiori e giardini





SIBILLA ALERAMO
Poetessa italiana
1876 - 1960


Ricordo del padre

Sempre che un giardino m'accolga
io ti riveggo. Padre, fra aiuole,
lievi le mani su corolle e foglie,
vivo riveggo carezzare tralci,
allievi rose e labili campanule,
silenzioso ti smemorano i giacinti,
stai fra colori e caldi aromi, Padre,
solitario trovando, ivi soltanto,
pago e perfetto senso all'esser tuo.





ATTILIO BERTOLUCCI
Poeta italiano
1911 - 2000

Per un bel giorno
(Da “La capanna indiana”)


Un cielo così puro
un vento così leggero
non so più dove sono
dove ero.

O gaggìa nuda,
bruna violetta
che nel calore fugace
appassisci…

Giorno che te ne vai
e non sai nulla di me e della violetta
che tanto amo
e del ramo
nudo della gaggìa,

giorno, non andar via.


(Da "Fuochi di novembre")

E' venuto il tempo
che il ranuncolo limpido
rischiara
l'erba folta e amara;
fitte e stupite
si schierano sulle prode
le margherite,
gia' l'usignolo s'ode.
Sotto gli occhi di ogni fanciulla
una tenera ombra fiorita,
e con quell'ombra
il giovane sole
si trastulla.





PATRIZIA CAVALLI
Poetessa italiana
1947 - vivente


La notte palombara

Com’era dolce ieri immaginarmi albero!
Mi ero quasi in un punto radicata
e lì crescevo in lentezza sovrana.
Io ricevevo brezza e tramontana,
carezze o scuotimenti, che importava ?
Non ero io a me stessa gioia
né tormento,
io non potevo togliermi al mio centro,
io senza decisioni o movimento,
se mi muovevo era per il vento.





SERGIO CORAZZINI
Poeta italiano
1886 - 1907

Giardini
(Da: "Dolcezze")


O piccoli giardini addormentati
in un sonno di pace e di dolcezze,
o piccoli custodi rassegnati
di sussurri, di baci e di carezze;

o ritrovi di sogni immacolati,
di desideri puri e di tristezze
infinite, o giardini ove gli alati

cantori sanno di notturne ebbrezze,

o quanto v'amo! I sogni che rinserra
il mio core, fioriscono, o giardini,
lungo i viali, ne le vostre aiuole.

Io v'amo, io v'amo, o fecondati al sole
di primavera in languidi mattini,
o giardini, sorrisi de la terra!





GABRIELE D'ANNUNZIO
Poeta italiano
1863 - 1938


La pioggia nel pineto

Taci. Su le soglie
del bosco non odo
parole che dici
umane; ma odo
parole più nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.
Ascolta. Piove
dalle nuvole sparse.
Piove su le tamerici
salmastre ed arse,
piove sui pini
scagliosi ed irti,
piove su i mirti
divini,
su le ginestre fulgenti
di fiori accolti,
su i ginepri folti
di coccole aulenti,
piove su i nostri volti
silvani,
piove su le nostre mani
ignude,
su i nostri vestimenti
leggeri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
t'illuse, che oggi m'illude,
o Ermione.

Odi? La pioggia cade
su la solitaria
verdura
con un crepitio che dura
e varia nell'aria secondo le fronde
più rade, men rade.
Ascolta. Risponde
al pianto il canto
delle cicale
che il pianto australe
non impaura,
né il ciel cinerino.
E il pino
ha un suono, e il mirto
altro suono, e il ginepro
altro ancora, stromenti
diversi
sotto innumerevoli dita.
E immensi
noi siam nello spirito
silvestre,
d'arborea vita viventi;
e il tuo volto ebro
è molle di pioggia
come una foglia,
e le tue chiome
auliscono come
le chiare ginestre,
o creatura terrestre
che hai nome
Ermione.

Ascolta, Ascolta. L'accordo
delle aeree cicale
a poco a poco
più sordo
si fa sotto il pianto
che cresce;
ma un canto vi si mesce
più roco
che di laggiù sale,
dall'umida ombra remota.
Più sordo e più fioco
s'allenta, si spegne.
Sola una nota
ancor trema, si spegne,
risorge, trema, si spegne.
Non s'ode su tutta la fronda
crosciare
l'argentea pioggia
che monda,
il croscio che varia
secondo la fronda
più folta, men folta.
Ascolta.
La figlia dell'aria
è muta: ma la figlia
del limo lontana,
la rana,
canta nell'ombra più fonda,
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su le tue ciglia,
Ermione.

Piove su le tue ciglia nere
sì che par tu pianga
ma di piacere; non bianca
ma quasi fatta virente,
par da scorza tu esca.
E tutta la vita è in noi fresca
aulente,
il cuor nel petto è come pesca
intatta,
tra le palpebre gli occhi
son come polle tra l'erbe,
i denti negli alveoli
son come mandorle acerbe.
E andiam di fratta in fratta,
or congiunti or disciolti
( e il verde vigor rude
ci allaccia i melleoli
c'intrica i ginocchi)
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su i nostri volti
silvani,
piove su le nostre mani

ignude,
su i nostri vestimenti
leggeri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
m'illuse, che oggi t'illude,
o Ermione.





BRUNA DELL’AGNESE
Poetessa italiana
vivente

Giardino in dicembre
(Da "Stanza occidentale" 1985)


Il giardino, benche’ affacciato ai
cancelli, era un giardino dimenticato
e tra cumuli di foglie orme
calcificate di uccelli statue decapitate
era del tutto ingiustificata la rosa
che da sola reggendo la gravosa neve si
opponeva alla ostinata determinazione
del cielo.

Il suo evidentemente un destino
disegnato nel gelo – assente ogni
passato segno di giugno – ma poi che
la sua era pur sempre una sorte di rosa,
lei si reggeva un po’ stanca scavandosi
nicchie nel vuoto. Come dentro una
camera bianca un capo di donna un po’
chino talora si appoggia a un libro a
uno specchio a un indifferente cuscino.





FILIPPO DE PISIS
Poeta e pittore italiano
1896 - 1956

Alberi spogli
(Da “Poesie”)


Dal muro alto sporgono
alberi spogli
forche, braccia, grucce.
La conifera scura resiste al gelo,
il platano più alto
(belle macchie sul tronco glorioso)
ha ancora qualche foglia d’oro
e l’evonimo puntuto, rosse bacche.
Melanconici come vecchi in riposo
in attesa della dolce fioritura.
Nel grigio fine un’ala appena
fa musica.





EMILY DICKINSON
Poetessa statunitense
1830 - 1886


L'estate è finita

Sono più miti le mattine

E più scure diventano le noci

E le bacche hanno un viso più rotondo,

La rosa non è più nella città.

L'acero indossa una sciarpa più gaia,

E la campagna una gonna scarlatta.

Ed anch'io, per non essere antiquata,

Mi metterò un gioiello





GUIDO GOZZANO
Poeta italiano
1883 - 1916

L'assenza
(Da “I colloqui”)


Un bacio. Ed è lungi. Dispare
giù in fondo, là dove si perde
la strada boschiva, che pare
un gran corridoio nel verde.

Risalgo qui dove dianzi
vestiva il bell'abito grigio:
rivedo l'uncino, i romanzi
ed ogni sottile vestigio...

Mi piego al balcone. Abbandono
la gota sopra la ringhiera.
E non sono triste. Non sono
più triste. Ritorna stasera.

E intorno declina l'estate.
E sopra un geranio vermiglio,
fremendo le ali caudate
si libra un enorme Papilio...

L'azzurro infinito del giorno
è come seta ben tesa;
ma sulla serena distesa
la luna già pensa al ritorno.

Lo stagno risplende. Si tace
la rana. Ma guizza un bagliore
d'acceso smeraldo, di brace
azzurra: il martin pescatore...

E non son triste. Ma sono
stupito se guardo il giardino...
stupito di che? non mi sono
sentito mai tanto bambino...

Stupito di che? Delle cose.
I fiori mi paiono strani:
Ci sono pur sempre le rose,
ci sono pur sempre i gerani...





NAZIM HIKMET
Poeta turco
1902 - 1963

Foglie morte

Veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
soprattutto se sono ippocastani
soprattutto se passano dei bimbi
soprattutto se il cielo è sereno
soprattutto se ho avuto, quel giorno,
una buona notizia
soprattutto se il cuore, quel giorno,
non mi fa male
soprattutto se credo, quel giorno,
che quella che amo mi ami
soprattutto se quel giorno
mi sento d’accordo
con gli uomini e con me stesso
veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
dei viali d’ippocastani.

Lipsia, settembre 1961





ALDA MERINI
Poetessa italiana
1931 - 2009

Tu non sai: ci sono betulle che di notte
levano le loro radici, e tu non crederesti mai
che di notte gli alberi camminano o diventano
sogni. Pensa che in un albero c'è un violino d'amore.
Pensa che un albero canta e ride.
Pensa che un albero sta in un crepaccio e poi
diventa vita. Te l'ho già detto: i poeti non si redimono,
vanno lasciati volare tra gli alberi
come usignoli pronti a morire.





EUGENIO MONTALE
Poeta italiano
1896 - 1981

Portami il girasole
(Da “Ossi di seppia”)


Portami il girasole ch’io lo trapianti
nel mio terreno bruciato dal salino,
e mostri tutto il giorno agli azzurri specchianti
del cielo l’ansietà del suo volto giallino.

Tendono alla chiarità le cose oscure,
si esauriscono i corpi in un fluire
di tinte: queste in musiche. Svanire
è dunque la ventura delle venture.

Portami tu la pianta che conduce
dove sorgono bionde trasparenze
e vapora la vita quale essenza;
portami il girasole impazzito di luce.


L'agave su lo scoglio
(Da “Ossi di seppia”)


O rabido ventare di scirocco
che l'arsiccio terreno gialloverde
bruci;
e su nel cielo pieno
di smorte luci
trapassa qualche biocco
di nuvola, e si perde.
Ore perplesse, brividi
d'una vita che fugge
come acqua tra le dita;
inafferrati eventi,
luci-ombre, commovimenti
delle cose malferme della terra;
oh alide ali dell'aria
ora son io
l'agave che s'abbarbica al crepaccio
dello scoglio
e sfugge al mare da le braccia d'alghe
che spalanca ampie gole e abbranca rocce;
e nel fermento
d'ogni essenza, coi miei racchiusi bocci
che non sanno più esplodere oggi sento
la mia immobilità come un tormento.





ADA NEGRI
Poetessa italiana
1870 - 1945

Primule

Sbocciano al tenue sole
di marzo ed al tepor de' primi venti,
folte, a mazzi, più larghe e più ridenti
de le viole.
Pei campi e su le rive,
a piè de' tronchi, ovunque, aprono a bere
aria e luce anelando di piacere, le bocche vive.
E son tutti esultanza
per esse i colli; ed io le colgo a piene
mani, mentre mi cantan per le vene
sangue e speranza.





PABLO NERUDA
Poeta cileno
1904 - 1973

Il ramo rubato

Nella notte entreremo
a rubare
un ramo fiorito.

Passeremo il muro,
nelle tenebre del giardino altrui,
due ombre nell'ombra.

Ancora non se n'è andato l'inverno,
e il melo appare
trasformato d'improvviso
in cascata di stelle odorose.

Nella notte entreremo
fino al suo tremulo firmamento,
e le tue piccole mani e le mie
ruberanno le stelle.

E cautamente
nella nostra casa,
nella notte e nell'ombra,
entrerà con i tuoi passi
il silenzioso passo del profumo
e con i piedi stellati
il corpo chiaro della Primavera.





GIOVANNI PASCOLI
Poeta italiano
1855 - 1912


La quercia caduta
(Da “Primi poemetti”)


Dov’era l’ombra, or sé la quercia spande
morta, né più coi turbini tenzona.
La gente dice: Or vedo: era pur grande!

Pendono qua e là dalla corona
i nidietti della primavera.
Dice la gente: Or vedo: era pur buona!

Ognuno loda, ognuno taglia. A sera
ognuno col suo grave fascio va.
Nell’aria, un pianto… d’una capinera

che cerca il nido che non troverà.


Fides
(Da "Myricae")


Quando brillava il vespero vermiglio,
e il cipresso pareva oro, oro fino,
la madre disse al piccoletto figlio:
così fatto è lassù tutto un giardino.
Il bimbo dorme, e sogna i rami d’oro,
gli alberi d’oro, le foreste d’oro;
mentre il cipresso nella notte nera
scagliasi al vento, piange alla bufera.





SANDRO PENNA
Poeta italiano
1906 - 1977

Il vegetale
(Da “Poesie” 1939)


Lasciato ho gli animali con le loro
mille mutevoli inutili forme.
Respiro accanto a te, ora che annotta,
purpureo fiore sconosciuto: assai
meglio mi parli che le loro voci.
Dormi fra le tue verdi immense foglie,
purpureo fiore sconosciuto, vivo
come il lieve fanciullo che ho lasciato
dormire, un giorno, abbandonato all'erbe.





AGOSTINO VENANZIO REALI
Padre Cappuccino
1931 - 1994


Ninfea

Dall’acqua che taceva nera

ride adesso una ninfea;

da un campanile scocca

il rintocco dell’avemaria.

Un fiore bianco s’è aperto stasera

sull’acqua buia dell’anima mia.





RABINDRANATH TAGORE
Poeta indiano
1861 - 1941

Cogli questo piccolo fiore...

Cogli questo piccolo fiore
e prendilo. Non indugiare!
Temo che esso appassisca
e cada nella polvere.

Non so se potrà trovare
posto nella tua ghirlanda,
ma onoralo con la carezza pietosa
della tua mano - e coglilo.

Temo che il giorno finisca
prima del mio risveglio
e passi l'ora dell'offerta.

Anche se il colore è pallido
e tenue è il suo profumo
serviti di questo fiore
finché c'è tempo - e coglilo.





DIEGO VALERI
Poeta italiano
1887 - 1976

Il giovane pesco
(Da “Poesie”)


Chiaro sotto l’imminente luna
sta in sua grazia il pesco giovinetto,
tutto fiori, un esile rametto
che si spicca dalla terra bruna.
Nuda grazia che alla sera esali
il profumo delle braccia lievi,
tu non temi i tardi geli: brevi
i tuoi dì fioriti, ma immortali.










Data creazione : 16/11/2004 @ 5:02 PM
Ultima modifica : 16/03/2012 @ 9:39 PM
Categoria : Poeti e ...
Pagina letta 6802 volte


Anteprima di stampa Anteprima di stampa     Stampa pagina Stampa pagina

react.gifOpinioni su questo articolo


Opinione n° 1 

da thelma il 05/02/2006 @ 00:36 AM

Davvero tutte belle, che profumo il tuo giardino!


Menu
+ Chi è Krilù?
+ Giardini letterari
+ Giochi e passatempi
+ I link
+ I miei banner
+ Leggende di fiori, piante e montagne
+ Piccole storie
+ Poeti
+ Poeti e dialetti
 -  Poeti e ...
+ Ravenna, la mia città
+ Saggezza in pillole
La penna di Krilù ©
+ Giocando con le parole ©
+ Gli articoli ©
+ I racconti ©
+ Il libro ©
+ Le poesie ©
+ Le poesie ©
+ Le poesie ©
+ Le poesie in dialetto ©
+ Le poesie in dialetto ©
+ Le poesie visive ©
+ Lo scrigno dei ricordi ©
+ Lo scrigno dei ricordi ©
Votami

Se il sito ti è piaciuto, non ti costa nulla premiarlo con un click in queste top list:


Visita Top Amici di Web-Link!

Web-Link TopSites

MultiClock

crea da Chris DUNN

Indovino

Io posso leggere nei vostri pensieri. Non ci credete ? Provate ! Vi ricrederete ...

^ Torna in alto ^

GuppY - http://www.freeguppy.org/
  Site powered by GuppY v4.5.19 © 2004-2005 - CeCILL Free License