Deprecated: Function ereg() is deprecated in /membri2/krilu/inc/includes.inc on line 128

Deprecated: Function ereg() is deprecated in /membri2/krilu/inc/includes.inc on line 132

Deprecated: Function ereg() is deprecated in /membri2/krilu/inc/includes.inc on line 134

Deprecated: Function ereg() is deprecated in /membri2/krilu/inc/includes.inc on line 136
Krilù Home page - Giocando con le parole © - Gioco della Rima
Deprecated: Function ereg() is deprecated in /membri2/krilu/inc/hpage.inc on line 113

Citazione del momento :  "Quando i potenti si fanno la guerra sono i deboli che muoiono."   J.P. Sartre

Cliccare per accedere al mio Blog


Comunicazione




Visitate
sul blog

LA VOSTRA ARTE
DI CARLA COLOMBO

la vetrina on line
dedicata a
KRILU'
(poesie, racconti e...altro)



Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/krilu/plugins/adm_membres/boxmemb.inc on line 4

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/krilu/plugins/adm_membres/boxmemb.inc on line 4
Connessione...
 Lista utenti registrati Membri: 70

membri 15 ultimi membri:
   diny57   Harley1   Harleymare   Harley   Gualty   nuvolotta   valkiro   test   mamaha   fralicom   emanuela   Andbeat   sissi71   Ambra   alessandra   

Your nickname:

Password:

[ Password persa ? ]


  Utente online: 0
  Anonimo online: 1

Visite totali Visite totali: 437506  

Webmaster - Infos

Ip: 162.158.78.169

Consigli e ricette



Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > animali


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > bellezza


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > casa


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > cibi e bevande


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > guardaroba


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > piante e fiori


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Consigli utili > salute


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > antipasti


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > primi piatti


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > secondi piatti


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > contorni


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > piatti freddi e insalate


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > dolci e dessert


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > bevande


Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Deprecated: Function eregi_replace() is deprecated in /membri2/krilu/inc/functions.php on line 1167

Ricette > pizze, focacce, quiche

Giocando con le parole © - Gioco della Rima



Fra gli amici di



si è svolto un divertente concorso denominato

Gioco della Rima

dove i concorrenti si sono cimentati a scrivere rime di 12 versi
su un tema obbligato, proposto a turno dai partecipanti.

Queste le filastrocche con le quali anch'io ho partecipato al gioco.








Sempre taccagno fu Zio Paperone
povero miliardario bersagliato,
per il suo oro sempre in apprensione
che da tutti lo sente minacciato.

C'è la Banda Bassotti che lo spia
e c'è la strega Amelia che lo ammalia
benchè spilorcio ed iracondo sia
parteggio sol per lui nella battaglia.

Nel suo tesoro lui si tuffa e sguazza
cercando di lenire le sue pene
ed anche se non sono più ragazza
ancor mi accorgo che gli voglio bene.

~ • ~






In riva al fiume, lento e sornione
il coccodrillo aspetta un boccone,
sembra che dorma, ma all'erta stà
guai all'incauto che passa di là.

Se vede una bestia all'abbeverata
pensa: "la cena è assicurata",
scivola in acqua e lungo la riva
lui sembra un tronco alla deriva.

Quando la preda poi ha divorata
la digestione è un pò rallentata,
allora piange, ma sol per un pò
e già pensa: "domani che mangerò?"



~ • ~







Volendo oggi rimare sul ciclista
ho deciso che non vi parlerò
del corridore o del cicloturista,
ma un'altra figura vi presenterò.

Lui non per scelta o diletto pedalava:
la bici era il suo mezzo di trasporto.
Prima del sorger del sole già arrancava
per strade sterrate, verso il suo lavoro.

Era mio padre, negli anni Cinquanta
che prima di affrontar la sua giornata
doveva sobbarcarsi la fatica
di una lunga, estenuante pedalata.



~ • ~







Su Sitoaperto s’incontra una ragazza
che fa di professione la pittrice;
fra un post e l’altro lieta lei svolazza
come folletto, o fata ammaliatrice.

Dipinge dolci donne butirrose
che pur essendo discinte son pudiche;
sul suo sito, che ad arte lei dispose
ci mostra il frutto delle sue fatiche.

Non scordare il suo nome: Mariarita,
anche se a volte è Mar, Thelma, Maretta
e se a Mantova vorrai fare una gita
avvertila ... che se la squaglia in fretta.



~ • ~







Nel giardino di Teresa
oggi è sorta una contesa.
Tutti i fiori in gran fermento
son riuniti in parlamento
per decider là per là
il più bello chi sarà.

C'è chi tifa per la rosa,
chi pel giglio o la mimosa,
quando s'alza la vocina
della saggia pratolina:
"Cari amici, vi rammento
che ogni fior è in sè un portento!"



~ • ~







Un bimbo guarda il sole che scompare
in mezzo all'onde nell'azzurro mare.
L'orizzonte diventa rosso fuoco
poi la sera s'avanza poco a poco.

"Mamma - chiede il bambino - mi sai dire
dove sta il sole, quando va a dormire?"
"Mai dorme il sole, bimbo mio diletto,
nemmeno quando sogni nel tuo letto.

Il sole che tu hai visto tramontare
dall'altra parte del globo or deve andare,
dove tra poco si risveglierà
un'altra parte dell'umanità".



~ • ~







Nonno Bepi a chiacchierare
se ne andava all’osteria
e scolava col compare
sei grappini in compagnia.

Nonna Betta al focolare
se ne stava molto intenta
e preparando il desinare
rimestava la polenta.

Ed ecco, fumante, sul desco
il dorato, gramo tesoro
che sole si fa, per scaldare
le membra ed il cuore.



~ • ~







Ti ritrovo nei sogni
e ancora siamo insieme
ma ormai soltanto in sogno
questo purtroppo avviene.

Struggenti, dolci istanti
densi di nostalgia
odio il crudo risveglio
che a me ti porta via.

Fra le braccia del sonno
mi culla la speranza
che tu ritorni in sogno
qui dentro la mia stanza.



~ • ~







Un tempo fui un gatto: ero il gatto di un Re
e quando andavo a spasso mi scortava un lacchè.
Viziato e coccolato da tutta la sua corte
per la mia gran fortuna ringraziavo la sorte.

Il Re molto mi amava e mi diceva assorto
"se non fosse per te, forse sarei già morto".
Mangiavo alla sua mensa e per primo ero servito;
il Re nulla assaggiava prima ch'io avessi finito.

Perii avvelenato da un'anatra farcita
e il Re fu molto lieto d'aver salva la vita.
Troppo tardi compresi che il suo non era amore
per lui ero soltanto il ... gatto assaggiatore.



~ • ~







Leo, si chiamava il cane di Zio Ciccio
e aveva pelo bianco a chiazze nere;
non so s'era di razza oppur meticcio
ma a caccia sempre empiva il suo carniere.

Lo ricordo già vecchio e malandato
tutto il giorno a poltrire sotto il pero
e se talvolta in sonno era agitato
certo sognava una traccia sul sentiero.

Un giorno che turbai il suo riposo
per un dolcetto da fargli assaggiare
levò annoiato il muso suo bavoso
mi morse un piede e riprese a sognare.



~ • ~







Piccolo amore, vissuto fra i banchi di scuola
pago di un gesto, uno sguardo, una parola.
Fu un sentimento dolcissimo e innocente
quel nostro primo amore adolescente.

Piccolo amore, il tempo ti sconfisse
altri destini per noi la sorte scrisse
ma nel segreto scrigno del mio cuore
vivo restò il ricordo di quel giovane amore.

Piccolo amore, perduto in un vortice d’anni
lontan da te ho vissuto altre gioie, altri affanni
ma se ti penso ancor ritrovo la dolcezza
della nostra lontana giovinezza.



~ • ~







Mille e mille eteree farfalle
si rincorron nell’aria leggera
ricamando un gelido scialle
che avvolge il paese nella bufera.

Dietro i vetri col naso all’insù
guarda il bimbo con occhi incantati
mentre fitta la neve vien giù
e già i colli son tutti imbiancati.

In cuor suo già pregusta l’ebrezza
della slitta che scende in volata
sul pendio verso la lucentezza
di un villaggio di panna montata.



~ • ~







Ipnotica la fiamma nel camino
ridesta i tuoi ricordi di bambino:
scompare l’elegante caminetto
e ti rivedi sopra quel panchetto
mentre la nonna con accenti sinceri
narra fiabe di dame e cavalieri
sferruzzando veloce accanto al fuoco
e il ciocco si consuma poco a poco.
Sere d’inverno di quand’eri piccino
riuniti intorno al fuoco del camino …
ora le ricordi come fosse ieri,
quelle storie di dame e cavalieri.



~ • ~







Se i bignè di S. Giuseppe vuoi mangiare
amico mio, ti devi organizzare,
o vai dal pasticcere a farne incetta
o ti procuri gli ingredienti e la ricetta:
burro, farina, zucchero, uova,
ben mescolati in casseruola,
poi col Vinsanto tu li gusterai
e ai papà di tutto il mondo brinderai.
Però, se in cucina vuoi cimentarti,
mi dispiace, non posso aiutarti
perché io proprio non so prepararli …
potrei solo aiutarti a mangiarli!



~ • ~







Primavera è ritornata
sfavillante sul suo cocchio
la natura s’è svegliata
sboccian fiori a vista d’occhio.

Alla vanga ed al rastrello
pien di lena dò di piglio
quando proprio sul più bello
mi sorprende uno sbadiglio.

Poiché afferma un vecchio detto
che d’april dolce è dormire
lascio tutto e torno a letto
senza farmelo ridire.



~ • ~







Gioiose, dal muro del giardino
aulenti rose fanno capolino:
rose purpuree, rose color salmone,
sembran vezzose dame affacciate al verone.
Gravida è l’aria di profumi densi
che accendono d’amor il cuore e i sensi.
Esplodon di colori i roseti di maggio
e delle rose ogni amante sa il linguaggio
rosa vermiglia: acceso son d’amore …
rosa bianca: amo il tuo virginal candore …
rosa gialla: la gelosia mi strugge …
perché alle pene d’amor nessuno sfugge.



~ • ~







Suo compito proteggere i raccolti
dalle razzìe dei passeri e dei tordi
apparve in mezzo al campo un bel mattino:
glielo aveva portato il contadino.

Due bastoni incrociati per supporto
lungo pel corpo e per le braccia corto
una vecchia zimarra rattoppata
imbottita di paglia ben pressata

una testa di stracci col cappello
per essere il terrore d’ogni uccello.
Sapete cosa ha fatto un cardellino?
Si è costruito il nido in un taschino!



~ • ~







S'accende il cielo a oriente
e il sol sorge fulgente.
La natura si desta
e al nuovo dì s'appresta.
Cinguettan gli augelletti
impazzano gli insetti
sui variopinti fiori
che già ai primi chiarori
dischiudon le corolle
per salutare il sole
che sembra dire intorno:
"Svegliatevi, è già giorno!"



~ • ~







L’equinozio d’autunno abbrevia il giorno
e nell’incipiente sera
una bruma leggera
vela dei colli il contorno.

Esplode la natura
di toni rossi e gialli
che accendono le valli
dal monte alla pianura.

Ma al freddo che s’avanza
ogni pianta si spoglia
e nell’estrema danza
plana l’ultima foglia.



~ • ~







Spiccano il volo a frotte
gli uccelli migratori
e seguono le rotte
pei Paesi del sole.

Sorvolan monti e valli
attraversano il mare
per approdare ai lidi
dove vanno a svernare.

Un atavico istinto
guida il loro volare
fino a raggiunger quel nido
che li attende oltremare.



~ • ~







Pigreggia la città al sole cocente,
sale arsura dall’asfalto rovente,
nel riverbero le strade son deserte,
negozi chiusi, finestre semi-aperte.

Fra le persiane sbircio nella piazza:
il sagrestano sul sagrato spazza,
c’è la fontana che invitante chioccia
e un passero accaldato fa la doccia,

c’è un gatto appisolato che sogna chissà chè
e qualche pensionato nell’ombra di un Caffè.
E’ agosto e finalmente la città riposa
ma presto tornerà ancor rumorosa.



~ • ~







Nell’aria frizzantina
che accompagna il mio andare
di vetrina in vetrina
sul Corso a passeggiare

mi giunge un buon odore
che sa di nostalgia,
di dolcezza e calore,
d’infanzia e di magia.


Che sarà che ha destato
emozioni nascoste?

Ma certo ... c’è il vecchietto
che vende caldarroste!.



~ • ~







Sotto l’albero lucente
di festoni e lumicini
tutti stanno allegramente
fra pacchetti e pacchettini.

Splendon gli occhi dei bambini
che si chiedono chissà
se la loro letterina
Babbo Natale letta avrà.

Poi con impazienti mani
strappan carte, lacci e fiocchi
e felici a tutti mostran
i loro nuovi balocchi.



~ • ~








Data creazione : 29/09/2006 @ 11:04 AM
Ultima modifica : 06/03/2010 @ 3:52 PM
Categoria : Giocando con le parole ©
Pagina letta 4265 volte


Anteprima di stampa Anteprima di stampa     Stampa pagina Stampa pagina

react.gifOpinioni su questo articolo


Opinione n° 2 

da Thelma il 09/10/2008 @ 10:51 PM

Che belle Louise. Non mi ricordavo del povero gatto assaggiatore!


Opinione n° 1 

da Coleporter il 02/11/2006 @ 11:56 PM

Pur conoscendole già tutte, non solo mi sono divertito a rileggerle ma, ancorchè tutte di pregio letterario, l' "habitat" grafico in cui le hai qui presentate ne amplia la già intrinseca simpatia.

Bravissima!!!!


Menu
+ Chi è Krilù?
+ Giardini letterari
+ Giochi e passatempi
+ I link
+ I miei banner
+ Leggende di fiori, piante e montagne
+ Piccole storie
+ Poeti
+ Poeti e dialetti
+ Poeti e ...
+ Ravenna, la mia città
+ Saggezza in pillole
La penna di Krilù ©
 -  Giocando con le parole ©
+ Giocando con le parole �
+ Gli articoli ©
+ I racconti ©
+ Il libro ©
+ Le poesie ©
+ Le poesie in dialetto ©
+ Le poesie visive ©
+ Le poesie ©
+ Lo scrigno dei ricordi ©
Votami

Se il sito ti è piaciuto, non ti costa nulla premiarlo con un click in queste top list:


Visita Top Amici di Web-Link!

Web-Link TopSites

MultiClock

crea da Chris DUNN

Indovino

Io posso leggere nei vostri pensieri. Non ci credete ? Provate ! Vi ricrederete ...

^ Torna in alto ^

GuppY - http://www.freeguppy.org/
  Site powered by GuppY v4.5.19 © 2004-2005 - CeCILL Free License